skene

Ciao Gino!

Il mondo è un palcoscenico, la vita è uno spettacolo:
entri, guardi (qualcuno può anche parlare) ed esci.

Oggi siamo in piedi ad applaudire una grande vita.
Quella di Luigi Antonio Santoro fondatore, anima e mentore di Oistros.
È calato il sipario.
12 Giugno 2015


 

Non fiori ma una donazione a favore dell’Associazione Salentina Angela Serra:

Associazione Salentina Angela Serra
Via V. Emanuele III, 7 73052 Parabita (LE)
c/c postale n. 71064448
IBAN: IT28 T076 0116 0000 0007 1064 448
Banca Popolare Pugliese – Filiale di Parabita
c/c n. 200200
cab 79870
abi 05262
IBAN: IT34 U052 6279 870C C061 0200 200

Per ulteriori informazioni potete contattarci utilizzando i seguenti recapiti:
Sede Parabita:
Via V. Emanuele III, 7
Casella Postale n.81
73052 Parabita (LE)
tel. e fax 0833/593275

Sede Lecce:
Ospedale “Vito Fazzi”
P.zza Muratore
73100 Lecce
Padiglione Oncologico
piano terra
Tel. e Fax 0832/661877

Orario d’ufficio
dal lunedì al venerdì
9.00 – 13.00
e-mail: ass.angelaserra@gmail.com


 

Carissimi,
dopo aver a lungo combattuto con grande tenacia, e’ purtroppo venuto a
mancare in queste ore il professor Gino Santoro. Allievo dello studioso e
critico teatrale Silvio d’Amico, il professor Santoro aveva affiancato al
lavoro accademico un’intensa attivita’ sul campo, conducendo con Rina
Durante negli anni Settanta le prime ricerche sulla cultura e in
particolare sulla musica popolare salentina. Associato di Storia del
teatro e fondatore dell’associazione Oistros, il professor Santoro ha
ricoperto – fin dal 2003 – incarichi istituzionali nell’ambito della
delega alla disabilita’ e all’integrazione. La nostra comunita’ accademica
gli deve molto e gli sara’ sempre grata per il suo impegno, portato avanti
nella convinzione che, piuttosto che evidenziare i limiti, vadano
valorizzate le abilita’. Un insegnamento per noi tutti, indimenticabile.
Un cordiale saluto,
Vincenzo Zara